Il Perdono a San Giovanni Valdarno

«Vi voglio mandare tutti in Paradiso!»

In occasione dei 490 anni dall’Istituzione ufficiale del Perdono Grande d’Agosto del 1529 da parte di Papa Clemente VII e dei 533 anni dal Primo Perdono del 1486,proclamato con Bolla pontificia da Papa Innocenzo VIII: Il pubblico presente viene invitato ad assistere e partecipare a cinque brevi animazioni successive, collocate in varie postazioni corrispondenti ai monumenti storici più significativi di Piazza Masaccio; gli spettatori, attraverso letture di documenti d’archivio, ricostruzione d’ambiente e performance di “anim-attori” nei panni di personaggi storici, scoprono la vera origine del Perdono Grande d’Agosto, strettamente legata alla nascita dell’Oratorio di S.
Maria delle Grazie e al miracolo del Latte di Monna Tancia e del Perdoncino, a seguito dell’incendio “miracoloso” che distrusse l’antico altare, lasciando però intatta l’immagine sacra di Maria col Bambino e la mantellina che la copriva.

Programma:
Ore 21.00: APERTURA DELLE FESTE DEL PERDONO
alla presenza del Gonfalone del Comune di San Giovanni Valdarno e della “Famiglia del Gonfalone del Comune di Firenze” sfilerà una rappresentanza del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina;
Ore 21.15 (Piazza Masaccio): “«Vi voglio mandare tutti in Paradiso!»
Il Perdono a San Giovanni Valdarno. Rievocazione storica di una festa popolare e religiosa nata a Castel San Giovanni nel Quattrocento e diffusasi in tutto il Valdarno”, a
cura di Museo della Basilica di S. Maria delle Grazie, Museo delle Terre Nuove, Associazione MUS.E e Associazione Liberarte

Ore 21.30 (Piazza Masaccio): introduzione sulle origini e storia del Perdono.
Un racconto di living history a cura di MUS.E - Museo delle terre Nuove.
Ore 21.40 (Piazza Masaccio): percorso itinerante
con brevi installazioni sceniche in S. Lorenzo, Cappella del Miracolo Basilica SS. Maria delle Grazie, Palazzo d’Arnolfo, Museo della Basilica S. Maria delle Grazie.

Si ripercorrono i momenti salienti di questa lunga storia attraverso un excursus itinerante che comincia con la rievocazione del Miracolo di Monna Tancia del 1479 presso l’omonima Cappella, prosegue con la nascita del Consiglio dell’Opera con il Patronato del Comune in Palazzo d’Arnolfo nel 1484, trova il suo culmine con la bolla papale del 16 Novembre del 1486 di Papa Innocenzo VIII e la successiva conferma dell’Indulgenza da parte dei due Papa Medici, Leone X nel 1515 e Clemente VII nel 1529, la nascita del Perdoncino dopo l’incendio del 1596 fino ad arrivare quasi ai nostri giorni con la proclamazione, tratta sempre da fonti d’archivio, del programma dei festeggiamenti del Perdono dell’agosto del 1791. I luoghi che faranno da scenografia sono: la chiesa di S. Lorenzo, la Cappella del Miracolo o di Monna Tancia, sotto la Basilica SS. Maria delle Grazie, Palazzo d’Arnolfo (terrazza e sala del Consiglio), il Museo della Basilica S. Maria delle Grazie e Piazza Masaccio. Per conoscere il senso e le origini storiche lontane di questa festa, prima della rievocazione del Perdono di Castel San Giovanni, il percorso comincia con la proclamazione del cd. Diploma di Teobaldo, frate e vescovo di Assisi, dove si ricorda la nascita della PERDONANZA, cioè dell’Indulgenza Plenaria chiesta dal Santo a Papa Onorio III nel lontano 1216, prima indulgenza plenaria concessa ai poveri che si recavano, confessati e comunicati, a visitare la Porziuncola, il 1 di Agosto di ogni anno, ancor oggi festeggiata ad Assisi in S. Maria degli Angeli.

Diocesi di Fiesole

P.tta della Cattedrale, 1
50014 Fiesole (FI)
tel e fax: (+39) 055 59242
C.F: 94004010487

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione

Per saperne di più vedi: INFO

Non mostrare più

Informazioni sui cookie

I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .
Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento:
  • Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione e migliorare l'esperienza di navigazione dell'Utente;
  • Cookie analytics, che acquisiscono informazioni statistiche sulle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
  • Cookie di funzionalità, anche di terze parti come Google, Facebook, Twitter , Youtube, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.
Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser.
Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito.

Contatti

Curia: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Twitter: @DiocesiFiesole