XXVII° Giornata mondiale del Malato

"Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date"

Domenica 10 febbraio 2019: S. Messa ore 16,00n presso l'Ospedale Serristori - Figline Valdarno
Lunedì 11 febbraio 2019: S. Messa ore 16,00 presso ospedale della Gruccia - Montevarchi

Le celebrazioni saranno presiedute da S.E. Mons. Mario Meini

 

“Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date“. La frase ovviamente è pronunciata da Gesù e rivolta ai sui discepoli mentre li istruisce alla predicazione. Ecco per noi cristiani è un’asserzione bellissima che racchiude il senso più profondo della nostra vita: quello del dono. Seppur predichiamo e mettiamo in pratica quotidianamente ideologie che partono dal principio opposto, l’essere umano può trovare la sua più autentica e completa realizzazione soltanto nella gratuità del dono.

Se ci riflettiamo, siamo nati come dono gratuito dei nostri genitori e, per chi come me ci crede, a livello più alto per volere ed appunto dono di immenso amore di Dio. Abbiamo fatto qualcosa per meritarlo? No, eppure lo abbiamo ricevuto ed allora potremmo passare i pochi o tanti anni della nostra vita a restituire all’Universo parte di quello che abbiamo ricevuto. Gratitudine per quello che si riceve e gioia per quello che si dona: sono queste le 2 chiavi della felicità nei secoli dei secoli.
E così le giuste ambizioni che abbiamo nella vita familiare e professionale trovano poi il più naturale compimento nel mettere in comune ed offrire i propri successi, i propri traguardi, le proprie inclinazioni e competenze, nell’ottica della gratuità del dono.
I buoni non sono fessi come la Società di oggi vuole inculcarci in ogni maniera, anzi sono gli unici o le uniche persone che hanno capito davvero cosa li può rendere felici in maniera profonda e duratura.
Il volontariato, l’offrire il proprio tempo o perchè no parte dei propri soldi a chi ne ha più bisogno di noi, la beneficenza, la preghiera, la contemplazione, la meditazione sono tutte forme di un qualcosa capace di cambiarci realmente la vita, più di tanti altri traguardi cercati dalla maggior parte delle persone solo perchè così ci è stato insegnato dai mezzi di comunicazione di massa.

Gratuità è sovrabbondanza: non basta essere gratuiti nel dare, bisogna dare a oltranza, sempre, comunque, secondo la legge evangelica che ben conosciamo. Gesù era un po' uno sprecone quando dava. A Cana manca il vino: avanti il vino! Alla fine sono avanzate ben sei idrie e di vino buono. Poi la divisione dei pani: hanno mangiato tutti e hanno portato via pure delle sporte piene. La pesca miracolosa: Pietro non aveva preso un solo pesciolino, alla fine 153 grossi pesci. Sovrabbondanza! È lo stile di Gesù. Guai a voler "sparagnare", risparmiare quando si da. Gratis e molto: sono due leggi evangeliche che Matteo ci fa conoscere in modo molto chiaro.

Prendetevi un pò di tempo per riflettere sulla seguente domanda: “Quello che state facendo o rincorrendo in questa fase della vostra vita, è davvero in grado di donavi la felicità più autentica?

Diocesi di Fiesole

P.tta della Cattedrale, 1
50014 Fiesole (FI)
tel e fax: (+39) 055 59242
C.F: 94004010487

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione

Per saperne di più vedi: INFO

Non mostrare più

Informazioni sui cookie

I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .
Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento:
  • Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione e migliorare l'esperienza di navigazione dell'Utente;
  • Cookie analytics, che acquisiscono informazioni statistiche sulle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
  • Cookie di funzionalità, anche di terze parti come Google, Facebook, Twitter , Youtube, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.
Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser.
Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito.

Contatti

Curia: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Twitter: @DiocesiFiesole